Banchetto al castello: tra sogno e realtà

0
2260

(di Floriana Langella) – I castelli: tradizionali, signorili e perfetti per il ricevimento nuziale. Ne abbiamo scelti tre, divisi per posizione geografica: sud, centro e nord. Il primo è il Castello Lancellotti. Si erge su una roccia rivolta a mezzogiorno del Vallo di Lauro, provincia di Avellino. Accoglie fino a 1000 ospiti. L’organizzazione è seguita interamente dallo staff interno: dall’accoglienza ospiti, al dolce e brindisi finale. Il castello ha una forma particolare: a spirale su tre livelli. All’entrata, il primo cortile, che circonda il castello, caratterizzato da un ampio portico con sei arcate. Proseguendo per questa spirale, si arriva al secondo cortile, ancora più elegante, consente l’accesso agli ambienti chiusi: sala da pranzo e la cappella, simile alle antiche basiliche romane, fiancheggiata da uno storico campanile. Ultima è la sala d’armi, può ospitare da sola circa 200 ospiti comodamente seduti. Le sale interne sono perfette nel periodo invernale; mentre i due cortili, per i ricevimenti all’aperto. Ma ce n’è anche un terzo, un giardino all’italiana con al centro una fontana in marmo, circondata da un prato imperiale e alberi di mandarino. Completano la descrizione della location i due terrazzi: quello meridionale, una vera e propria balconata sull’intera valle e quello occidentale coperto, al culmine del torrione, che si presta ai più svariati e suggestivi usi.

Presso la sponda meridionale del lago di Bracciano a pochi passi da Roma, sorge una tra le dimore feudali più belle in Europa: il Castello Orsini Odescalchi di Bracciano. Ha ospitato matrimoni importanti come quello di Martin Scorsese e Isabella Rossellini, Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker, Tom Cruise e Katie Holmes. Se scegli questa scenografia per il giorno del tuo “sì, lo voglio”, ti sentirai una vera principessa. Per accogliere i tuoi ospiti puoi optare per un aperitivo all’ombra dei maestosi cedri di libano; a te la scelta tra il giardino segreto o il giardino del granaio, entrambi con una vista spettacolare sul lago. Passando tra i saloni del piano nobile, si arriva nella maestosa Sala dei Cesari con i suoi preziosi busti e l’affresco di Antoniazzo Romano. Questa sala la puoi utilizzare per il buffet nuziale. Per il taglio della torta e i balli, c’è la Corte d’Onore, un ambiente all’aperto, dove godere di uno scenario meraviglioso, oppure puoi danzare per la prima volta col tuo sposo nelle sale interne l’Armerie o Sala del Pozzo. Se scegli una cerimonia religiosa all’interno del castello c’è il Duomo di Santo Stefano, collegato attraverso un tunnel segreto. Se preferisci il rito civile, l’antico granaio è perfetto!

L’ultima, solo per ora, è Castel Brando. Sorge nel borgo medievale di Cison di Valmarino, nel cuore delle colline del prosecco veneto, tra Venezia e le Dolomiti. Raggiungibile tramite una funicolare panoramica. All’interno del castello troverete: un elegante hotel, una Spa & beauty farm, due ristoranti e diversi bar, un centro congressi ed eventi con tre teatri e sei saloni, delle aree museali e una boutique. Una vera è propria città nella città, dove hai tutto quello che ti serve a portata di mano. È il luogo ideale per celebrare il tuo matrimonio perché gli spazi all’aperto regalano una vista meravigliosa sulle colline e sulla vallata. Lo staff si occuperà dell’organizzazione o in alternativa è disponibile anche a una consulenza sugli allestimenti e sui dettagli della tavola, sui fiori, sulle regole del galateo e sulla musica. Il banchetto nuziale lo segue Antonio Palazzi, storico e rinomato ristoratore del castello. Propone un ampio assortimento di menu, per accontentare anche i palati più esigenti. A disposizione degli sposi che vogliono una cerimonia religiosa c’è la chiesetta di San Martino, risalente al 1700.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.