6 tecniche di carta creativa per tableau mariage, partecipazioni e affini

Liberare l’estro artistico, favorisce la concentrazione ma anche tanto altro. Sei tecniche di carta creativa per tableau mariage, partecipazioni, segnaposto, per la pianificazione e il diario del matrimonio, ma anche per i biglietti di ringraziamento. La manualità su carta è scrapbooking, doodling e lettering creativo, calligrafia, origami, paper crafting e bullet journal. In un’epoca in cui trionfano i social network e i ricordi della propria vita sono affidati a gallery virtuali, riscoprire la creatività, per rendere unici i dettagli del matrimonio, permette di fermarne i ricordi in oggetti che potremo toccare, oltre che guardare.

Il bullet journal, per la pianificazione del matrimonio

Carta creativa: Bullet journal matrimonio
Carta creativa: Bullet journal matrimonio

Il bullet Journal, il diario giornaliero creativo e colorato. Si può personalizzare attraverso l’uso di matite e penne colorate, stickers, simboli grafici e di tutto ciò che la creatività suggerisce per impreziosirlo. A differenza di una normale agenda, di un computer o uno smartphone su cui annotare gli impegni, il bullet journal stimola a ragionare, a “pesare” le priorità e a trovarne sempre di nuove. È un esercizio mentale: aiuta a mettere ordine in noi stessi, oltre che a organizzare meglio il nostro tempo.

La calligrafia per le partecipazioni alla cerimonia

Partecipazioni scritte a mano - ph. by Carta a mano delle Ande
Partecipazioni scritte a mano – ph. by Carta a mano delle Ande

A sorpresa, il digitale ha rilanciato diverse tecniche, che ben si prestano a essere fotografate e condivise online. La calligrafia è un esempio di queste, vanta una community di appassionati, Calligraphy Gang, che si pone lo scopo di divulgarla quanto più possibile. Mette in relazione amatori, professionisti, aziende e associazioni su tutto il territorio nazionale. Un bel corso di calligrafia o un bravo calligrafo, renderà le vostre partecipazioni uniche.

Doodle, per tableau mariage e segnaposto al ricevimento

Doodle per segnaposto matrimonio
Doodle per segnaposto matrimonio

Lavorare con la carta significa soprattutto disegnare, è il caso del doodling, l’arte di scarabocchiare. È una tecnica alla portata di tutti, va al di là del mestiere e delle competenze di ognuno. Può aiutare a ritrovare il piacere di disegnare, di riempire il foglio bianco e lasciare mano libera alla propria fantasia, come quando si era bambini. Non ci si focalizza sull’obiettivo, il disegno, ma direttamente sul processo creativo. Per realizzare i doodles si utilizzano pennelli, penne, matite e pennarelli colorati. Utilizzate opere realizzate con questa tecnica di carta creativa per il tableau mariage, e i segnaposto coordinati, stupirete gli invitati.

Paper craft e origami, per i biglietti di ringraziamento

Biglietti in paper craft
Biglietti in paper craft

E poi ci sono gli origami creativi e il paper crafting, forme di lavorazione che prevedono la realizzazione di oggetti e figure tridimensionali, piegando la carta. Il paper crafting si differenza dalla secolare arte giapponese degli origami, perché prevede l’utilizzo di strumenti quali forbici, taglierini e colla. Un biglietto di ringraziamento, realizzato con una di queste tecniche, è l’ultimo segno distintivo di un matrimonio indimenticabile.

Lo scrapbooking per il diario dei ricordi delle nozze

Scrapbooking per l'album dei ricordi del matrimonio
Scrapbooking per l’album dei ricordi del matrimonio

Lo scrapbooking, o più comunemente scrap, è la cosiddetta arte di ricordare. Un hobby che nasce dall’amore per il mondo della carta creativa, un modo per fermare i ricordi con parole, immagini e piccoli frammenti di vita. È fatto con materiali di recupero: carta e cartone riciclati, carta velina o carta delle confezioni regalo, sughero e polistirolo, scampoli di stoffa e vecchi bottoni. Ha anche una propria associazione, Asi, associazione Scrappers Italia. Rinunciare al diario dei ricordi delle nozze, vuol dire privarsi di emozioni irripetibili.

Raffaella Maffei
Sono una wedding-addicted. Coltivo la mia passione per la scrittura e il giornalismo, da quando ho imparato a scrivere le vocali. Ho collaborato con numerosi quotidiani e riviste nazionali e locali, testate online e con alcune trasmissioni di La7, Rai e Mediaset. Ho lavorato come ghostwriter e per il cinema. Porto addosso le storie raccolte durante gli anni in cui mi occupavo del welfare italiano, il terzo settore, dove i sogni e i desideri sono rivolti solo alla sopravvivenza. Poi, ho conosciuto coppie di novelli sposi anche nei campi profughi... Amor omnia vincit!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.