Il tableau mariage di Rossella e Rhett

(di Valentina Martinisi) – Scelta la data e la location del ricevimento, non resta che comunicarlo agli invitati con le partecipazioni, indizio fondamentale dello stile del matrimonio. Per un matrimonio dal gusto romantico, che rievoca le ambientazione ottocentesche di Via col Vento, queste dovranno essere scritte a mano. Presso l’Antica Bottega Amanuense di Recanati, gli inviti di nozze sono realizzati secondo l’arte dell’antica scrittura, su vere pergamene animali e carte anticate. I caratteri calligrafici sono gli stessi utilizzati nel corso dei secoli fino ai giorni nostri: capitale romanico, onciale, gotico, corsivo inglese, italico. Nello stile che si addice a una partecipazione destinata a essere un pezzo unico, è d’obbligo la chiusura con il sigillo di ceralacca, da scegliere in rosso, blu, verde oppure oro, con le iniziali degli sposi o con un logo creato appositamente per loro.
La promessa dichiarata dalla partecipazione di un matrimonio romantico, elegante, dal gusto retrò per un amore senza tempo, dovrà essere mantenuta durante il ricevimento di nozze, attraverso i piccoli dettagli che lo caratterizzano. Ad accogliere gli ospiti all’arrivo alla location ci sarà il tableau: creativo, unico e di sicuro effetto. Immaginando un matrimonio ambientato in una grande tenuta di campagna, il tableau sarà realizzato con dei cappelli, come quelli esibiti elegantemente da Rossella O’Hara. Ognuno di essi, diversi tra loro per foggia e colore, avrà un cartoncino con i nomi dei commensali e la denominazione del tavolo destinato, il tutto rigorosamente scritto a mano e nello stesso stile della partecipazione.
Raggiunto il banchetto nuziale, gli invitati individueranno il posto assegnato con l’aiuto di ombrellini parasole, che fungeranno da segna-tavolo, dalla calotta in pizzo macramè o in lino ricamato a intaglio, su cui compariranno i nomi dei personaggi di Via col Vento dipinti a mano. A indicare il posto alle signore ci sarà un ventaglio con base in legno e taffetas, arricchito da nastri di seta, con una piccola incisione su un lato con le iniziali degli sposi. La seduta dei signori sarà distinta da un portasigari in legno, tartaruga o perfino in oro e argento, come quello utilizzato da Rhett, per lasciare agli invitati il ricordo tangibile di una giornata che li ha visti coprotagonisti di un matrimonio da sogno, anzi, da film.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.