IN SCENA BLUMARINE BRIDAL SPRING/SUMMER 2016

(Di Chiara Stefano) – Silenzio, suona la moda Sposa di Blumarine SS/16. Sullo sfondo di uno scenario senza tempo, la musica del Grande Gatsby è orchestrata con sapienza sartoriale e dà vita a una collezione dalle raffinate atmosfere. Dall’animo ingenuo ma tenace, la Daisy di Fitzegerald ci conduce in un storia sospesa tra sogno e realtà, ricca di contraddizioni forti e ambivalenti, essenziali e preziose. È attratta da una seducente combinazione di armoniosi contrasti: abiti dalle linee fluide e materiali lievi si confrontano con volumi di tessuti corposi, variegando asimmetrie tailor-made, tinte glacé e morbidi intrecci di pizzi e chiffon. Ama vivere con intensità e lo dimostra indossando cromie d’indiscussa eleganza, come il verde fiordo, il grigio perla e il rosa, combinati in modo apparentemente casuale, stampati in un acquerello di rose giganti, filtrati da nuvole di tulle o armonizzati in una tavolozza con preziosità di perle e cristalli.

L’incanto di Daisy rivive in tutte noi, che siamo tante e diverse, delicate ma sempre coraggiose. Instancabili. Poliedriche e in continuo mutamento. Nel giorno del sì, la sposa Blumarine è la protagonista dal carattere indomito, eclettico e audace. Contemporanea e pragmatica, attratta dal passato e mossa dalla realtà, di cui interpreta ogni sfumatura con spirito critico e vivacità innata. Si veste di trine, mussole e merletti, che prendono il volo su tessuti da favola come il pizzo chantilly, impreziosito da romantici motivi floreali, o il pizzo rebrodé e macramé, dai nitidi ramages, che si arrampicano su maliziose trasparenze. Una composizione emozionante, scandita dal sottofondo suadente del sassofono da cui lasciarsi travolgere con pieno trasporto, senza carpirne sino in fondo il mistero e la bellezza.

Come solo una donna dall’attitude istintiva e caparbia. Capace di osare senza timore, pronta a scoprire il proprio futuro abbandonandosi al destino, sicura, con indosso un abito che rappresenta in verità l’ignoto, ciò che dolcemente spaventa e che ispira il suo agire, sino a condizionarne scelte e pensieri. L’essenzialità si anima attraverso i dettagli: fluidi e scivolati come pieghe super-clean; inaspettati, come maniche che diventano cappe, colli che si tramutano in mantelle, o gonne che si aprono in molteplici bande, fino a scoprire audaci spacchi. Il desiderio della maison è esaltare la silhouette con alta classe da première dame e candore principesco. La collezione Blumarine bridal SS/16 è una sinfonia inebriante, pervasa di fascino, prestigio e femminilità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.