JENNY PACKHAM F/W 2016 DISEGNA LA SPOSA DI SHAKESPEARE

(di Abramo Antonucci) – Tra uno scricchiolio di rami e prati ombrosi, inseguiamo la fantasia di Jenny Packham per la sposa autunno/inverno 2016. Il bosco, con tutte le sue creature, sfilano in questa collezione alla Bridal week newyorkese. A orientare ci sono i versi di “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare. L’amore, come commedia e favola, si trascina con il suo pàthos negli abiti fluidi e scivolati che serpeggiano sulla passerella, come lingue di luce in una fitta penombra.
Destinata a una vita ultraterrena, questa donna è illuminata dallo chiffon e dal tulle di seta. Glorifica il giorno dei giorni, nelle applicazioni di pizzo floreale, che sembrano farfalle appoggiate a strati di organza. Si inebria con lo sfolgorio delle foglie di cristallo e diventa fata, nelle uscite dalla linea sagomata silver plated. Le piume di struzzo si muovono per stuzzicarci, in una dilatazione della percezione che rende complici e desiderosi di destinazioni avventurose.
Fiocchi di velluto lucido sfumano in vita le silhouette, fasciate con il verde o il nocciola, e chiudono i corpetti dallo scollo profondo o gli strapless doppiati in trasparenze ricercate. Il modello a colonna, con o senza maniche, trasporta nell’olimpo della femminilità eterea. L’originalità prosegue saltellando tra le tonalità opalescenti dell’avorio e del bianco. La cromia sfuma con l’azzurro raffinato, il verde e il rosa accennato, e terminano, senza inciampare, con una volontà ricettiva da slogan Earth day.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.