POESIA DELLE CANDELE PROFUMATE

(Di Francesca Ferrara) – Il poeta inglese Robert Bridges scrisse “Io so che se l’odore fosse visibile, come lo è il colore, vedrei un giardino d’estate nelle nubi dell’arcobaleno”. Rendere tangibile un aroma, forse non è così impossibile come sembra. Provate a ricreare quel giardino d’estate con le morbide fragranze delle candele profumate. La casa americana Yankee Candle è quella che forse offre più scelta: le forme sono varie e la gamma delle profumazione è vastissima. Le essenze sono legate alle stagioni, ai dolci, a spezie esotiche o a luoghi della natura. Ogni candela può avere il suo accessorio: alle giare possono essere applicati dei paralumi in vetro lavorato abbinati al nome delle candele, come nel caso della serie “Autumn Leaves”, o al loro colore, con decori in madreperla.
Utilizzatele come centrotavola addobbandole in tema: se scegliete la fragranza “Sun & Sand”, accompagnate le giare con sabbia e decorazioni marine, “Midnight Jasmine” sarà guarnita da piccoli bouquet di gelsomini e “Soft Blanket” da rami di cotone fioriti. Ogni tavolo avrà il suo aroma e come segnaposto, potrete regalare ai vostri ospiti una tortina di olio profumato. Il nostro consiglio è di non scegliere profumazioni troppo invasive per un pranzo, come può essere quella dei “Christmas Cookie”: proponete fragranze più delicate ed evocative, come le essenze africane, “Ocean Blossom” o “Midsummer night”. Ma se credete che i colori delle Yankee Candle non facciano per il vostro matrimonio, allora optate per le raffinate creazioni dell’azienda francese Cire Trudon. La cera è bianca mentre il vetro dei bicchieri ha colori caldi e cammei dorati con lo stemma dell’azienda.
Le essenze richiamano le spezie orientali e piante ornamentali. I nomi sono altisonanti e rimandano all’elegante corte francese: cenerete in compagnia  de “La Marquise” o del “Solis Rex” e del suo amore segreto la “Mademoiselle de La Vallière”. O potrete personalizzare i tavoli con i bustini di cera di Napoleone, Maria Antonietta e Benjamin Franlin. Se invece avete un animo da dark lady, potrà emergere con le candele e i diffusori dell’azienda D.L. & Co.: il nero la fa da padrone, in contrasto con la cera candida, raccolta in fiori di vetro porpora, impreziositi da gentili arabeschi dorati. La vera sorpresa sarà la “Red Poison Apple”: la candela, profumata all’essenza di mela e patchouli, è nascosta in uno scrigno ricoperto da 2500 cristalli rossi Swarovski, completato da un gambo d’oro. Un piccolo gioiello che illuminerà le vostre nozze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.