Prima notte di nozze: tutto quello che devi sapere

La prima notte di nozze è spesso associata ad una notte infuocata e passionale. Mi dispiace deluderti, ma questo solo in rari casi corrisponde alla realtà. Alla fine del matrimonio si accumula un mix di ansia, stress e stanchezza che metterebbe ko chiunque, quindi non preoccuparti se dopo quest’intensissima giornata ricca di emozioni forti hai solo voglia di dormire profondamente.

Ci sono diverse tradizioni legate alla prima notte di nozze, alcune delle quali affondano le loro origini in epoche storiche ben diverse da quelle di oggi. In alcuni paesi però sono ancora in vigore, l’importante è affrontare questo romantico momento come preferisci senza badare troppo a tradizioni e credenze.

LEGGI ANCHE: Sessualità dopo il primo anno di matrimonio: cosa cambia

La tradizione della prima notte di nozze: esporre le lenzuola come simbolo della verginità della sposa

Fino a qualche decennio fa il fidanzamento era caratterizzato da regole ferree. Ai due fidanzatini era proibito avere rapporti prima del fatidico sì, proprio per questo la prima notte di matrimonio era carica di aspettative. Un’antica tradizione imponeva di esporre le lenzuola fuori al balcone dopo la prima notte di nozze che, per dimostrare la verginità della novella sposa, dovevano essere macchiate di sangue. Le lenzuola pulite destavano grande sgomento e indignazione, poiché erano la prova che la novella sposa non era giunta illibata al matrimonio.

Questa pratica antica ed un po’ barbara oggi è quasi del tutto scomparsa, anche perché la maggior parte delle coppie prima del matrimonio ha già avuto rapporti oppure convive. Proprio per questo motivo dormire insieme non rappresenta una novità in assoluto.

Stanchezza ed alcol: i nemici che fanno calare la libido

Alla fine del matrimonio il corpo è tempestato da una serie di emozioni tutte compresse nella stessa giornata, a cui fa seguito un notevole accumulo di stress che viene finalmente scaricato. Il periodo che ha anticipato le nozze è stato pieno di responsabilità e di tensioni, quindi è naturale sentirsi stanchi e fisicamente devastati. Queste condizioni rendono complicata una prestazione soddisfacente e degna della prima notte di nozze.

Considera inoltre che durante la festa l’alcol scorre a fiumi ed ogni occasione è buona per un brindisi agli sposi al quale non puoi certo sottrarti. L’alcol fa calare notevolmente la libido, col rischio di imbarazzanti flop proprio la prima notte da sposati. Naturalmente non è sempre così e nessuno vieta, se ci sono le forze necessarie, di trasformare la prima notte di nozze in una notte ricca di passione. Alcune coppie decidono infatti di preservarsi fino al matrimonio, quindi questo è il momento giusto per scoprire finalmente i segreti ed i piaceri del sesso.

Parlare e confrontarsi la prima notte di nozze

A dispetto delle credenze e delle tradizioni, i novelli sposi possono godersi quel momento di pace e di relax coccolandosi, parlandosi e scambiandosi le impressioni sul matrimonio appena concluso. Potrebbe essere anche l’occasione buona per controllare gli ultimi preparativi per il viaggio di nozze, soprattutto se è stato organizzato pochi giorni dopo il matrimonio.

Godersi le foto sui social network

Durante il matrimonio sei costantemente sotto l’occhio vigile dell’obiettivo del fotografo, ma paradossalmente non riuscirai a vedere neanche una foto di quel giorno. Una volta a casa finalmente puoi goderti gli scatti, le foto ed i video che amici e parenti sicuramente hanno pubblicato sui social network.

Chi non è potuto venire al matrimonio avrà provato a telefonarti o a mandarti dei messaggi, ma difficilmente hai potuto rispondere. Questa è l’occasione buona per rispondere e ringraziarli del pensiero che hanno avuto per te.

L’apertura dei regali

Altra cosa impossibile da fare al matrimonio è scartare i regali di parenti e amici. Poiché la curiosità è insita nell’essere umano, puoi approfittare di questo momento di rilassamento per aprire i regali e le buste insieme al tuo partner.

Fonte foto: pixabay

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.