LUNA DI MIELE CON LA NEVE E IL VIN BRULÈ
Hot News
Home » FEAUTERED » LUNA DI MIELE CON LA NEVE E IL VIN BRULÈ

LUNA DI MIELE CON LA NEVE E IL VIN BRULÈ

«Una delle cose più belle, potenti e straordinarie di cui questo pianeta disponga»: così Dino Buzzati descrive le Dolomiti, celebri in tutto il mondo per la bellezza senza pari, la neve e le cime altissime. Sport, relax, natura e cucina convivono armoniosamente in uno scenario incantato, ricco di luoghi suggestivi. Per la luna di miele, è irresistibile il fascino di un rifugio da sogno immerso nella neve d’inverno, dopo ore di scii; lo spettacolo che regala la vista da una cima in estate, soddisfazione dopo ore di trekking; un gustoso pranzo a base di formaggi, salumi, vini e dolci locali. Arabba, in lingua ladina “Reba”, si trova nel cuore delle Dolomiti a 1600 metri di altezza, circondata dall’imponente Gruppo del Sella, ai piedi del Passo Pordoi e del Passo Campolongo e verso sud dell’imponente Marmolada.

È un luogo di autentica bellezza alpina e ha conservato un’atmosfera apprezzata da chi ama la montagna e ne ricerca l’essenza. Inclusa nel comprensorio sciistico del Dolomiti Superski, è circondata da un paesaggio da favola, per gli amanti della neve: 62 km di piste, moderni impianti di collegamento con le altre valli, oltre a strutture ricettive super lusso. È famosa per la zona sciistica di “Portavescovo”: da qui oltre che dal Passo Padon, è possibile raggiungere la Regina delle Dolomiti, la Marmolada, da dove si può intraprendere una vertiginosa discesa di 12 km, da quota 3.269 fino ai 1.450 metri di Malga Ciapela. Arabba e il suo comprensorio, dunque, sono la destinazione ideale per chi desidera sciare su piste tecniche e ben preparate: adrenaliniche discese fuoripista, scialpinismo, l’arrampicata sulle cascate di ghiaccio e le corse con le motoslitte.

Sono imperdibili anche le escursioni con le ciaspole e il pattinaggio su ghiaccio, così come d’estate è un luogo culto per gli appassionati di trekking in alta quota e delle due ruote, con storiche salite come quella al Passo Pordoi. La magia della neve, lo splendore delle luci e lo spirito di questi paesaggi sono elementi unici e romantici anche come cornici per un matrimonio invernale. ll Castello di Andraz è un fortilizio militare risalente all’età medioevale. Oggi è un museo e offre ai suoi visitatori numerose iniziative ed eventi; si va da giornate di avvicinamento alla natura, attraverso la dimostrazione di falconeria, a serate durante le quali si può ammirare e studiare la volta celeste delle Dolomiti. Ma chi lo desidera ha la possibilità di pronunciarvi il fatidico sì, lì dove hanno vissuto capitani e personaggi illustri. Beh! Le foto saranno quadri d’autore.