Tesori da scoprire: le isole Ryukyu

Situato a sud del Giappone, l’arcipelago delle Ryūkyū racchiude tutto ciò che si può desiderare di trovare in un paradiso terrestre. Clima tropicale, piante esotiche e spiagge coralline sono solo alcune delle caratteristiche che attirano i turisti, curiosi di conoscere le cosiddette Hawaii giapponesi. Per molti la luna di miele è uno degli aspetti più importanti in un matrimonio. Per l’occasione si organizza il viaggio da sogno, la vacanza che si aspetta da una vita. Anche per questo è sempre più di moda proporre agli invitati la lista nozze in un’agenzia di viaggi. Finita la cerimonia, non resta altro da fare: chiudere le valigie e partire. E allora perché non osare e raggiungere l’altra parte del mondo? Lì dove il turismo di massa non è arrivato, dove la natura e l’uomo si sono fusi da secoli in un’armonia perfetta di tradizioni e rispetto.
Le isole Ryukyu sono gocce di terra che formano un ponte tra il Giappone e l’isola di Taiwan: chilometri di sabbia bianca e mare color smeraldo, protetti da una vegetazione rigogliosa e varia che spesso forma giungle incontaminate ricche di palme, banani e mangrovie. Tutto incorniciato dalla barriera corallina, viva e colorata, qua e là affiorata dall’acqua, con isolotti interamente di corallo sui quali sono state costruite secoli fa case con tegole rosse e muri di corallo. Le Ryūkyū sono il luogo ideale per immersioni, nuoto, pesca. Per godersi uno dei tramonti più belli al mondo, comodamente sdraiati su sabbia a forma di stella. Per escursioni in barca lungo i fiumi interni o passeggiate sulle scogliere alte quasi cento metri.
Abitate da secoli e isolate dalla terra ferma, sono state palcoscenico dello sviluppo di una cultura unica, distinta dal resto della nazione: propria lingua, proprie tradizioni, propria arte, propria cucina. In quella che è l’isola più grande dell’arcipelago, Okinawa, è nata l’arte marziale del karate esportata poi in tutto il mondo. La tradizione antica non si ritrova solo nei piccoli villaggi, anche nelle città maggiori è possibile visitare castelli, templi, musei, grandi acquari e immensi giardini botanici, che permettono la conoscenza di una cultura molto differente dalla nostra, che saprà affascinarvi e conquistarvi come poche altre al mondo.
Francesca Ferrara

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.