Vincenzo De Lucia e La signora della TV: cosa ne pensa dei matrimoni?

Carissime spose e cari sposi,
oggi incontriamo un altro vip. Chi non conosce Vincenzo De Lucia?
Nessuno.

Artista di teatro che nel 2009 ha vinto il Premio Alighiero Noschese dedicato agli imitatori, entra, poi, nella compagnia stabile del Teatro Sannazaro di Napoli.

Il successo arriva con lo spettacolo Zia Mara Celebration, tutto dedicato a Mara Venier e poi con le sue imitazioni all’interno della trasmissione Made in Sud.

Nel suo spettacolo teatrale La signora della Tv, con il quale ha raggiunto uno strepitoso successo in tutta Italia, ci sono tutti i suoi personaggi celebri: Maria De Filippi, Mara Maionchi, Ornella Vanoni, Milena Gabanelli, Barbara D’Urso, Franca Leosini e, ovviamente, Mara Venier.
Continua a perfezionare il suo repertorio tutti i giorni ed ogni personaggio imitato è un successo.
Ma vediamo cosa ne pensa Vincenzo dei matrimoni con tutti i suoi “annessi e connessi”.
State incollati alla pagina perché le sue risposte sono super.

Cosa ne pensi dei matrimoni ‘trash’?
Mi piacciono i matrimoni sfarzosi, ma in generale penso che il matrimonio è una festa che ognuno deve vivere come meglio crede.

Pensi che questi matrimoni ‘esagerati’, sfarzosi, siano un fenomeno solamente napoletano?
Assolutamente no. Il matrimonio sfarzoso o meglio favoloso è una tradizione diffusa più o meno in tutto il sud Italia; ti dirò di più, ci sono dei casi in cui al Nord si sono viste feste molto più trash di quelle che si vedono al Sud.

Ricordi qualche matrimonio vip che ti ha colpito?
Confesso di non essere molto attento al gossip per cui, in questo momento, non saprei dire.
Non hai mai pensato di inserire nella tua galleria di personaggi un omaggio alla sposa?Ottima idea. Magari questa tua idea può essere uno spunto per poter parlare di un altro momento che riguarda l’universo femminile che è il matrimonio.
Penso, magari, più a creare un personaggio comico che un’imitazione. Ci penserò.

Che tipo di matrimonio ti piace?
Beh in questo penso di essere abbastanza napoletano. A me piace una festa lunga, partecipata con numerosi ospiti.
Ci deve essere del buon cibo senza esagerare nelle quantità, ma senza nemmeno lesinare, il giusto insomma.

E poi le famose otto-dieci ore a tavola: una vera mazzata o un momento conviviale?
A volte i matrimoni riuniscono persone che magari durante l’anno altrimenti non si vedrebbero.
Diventa un’occasione per stare un pò di tempo insieme.
La trovo una bella festa da fare con tutti gli accorgimenti giusti.
Si insomma a me il matrimonio piace sfarzoso.

A cura di Roberta D’Agostino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.