AI NASTRI L’ARAB FASHION WEEK – dal 16 al 19 marzo 2016

Tutto è pronto per la seconda edizione dell’Arab Fashion Week, in programma dal 16 al 19 marzo 2016. L’evento andrà in scena nei giardini del St. Regis Hotel (Sheikh Zayed Road) di Dubai. Organizzata da AFC-Arab Fashion Council, in partnership con Huawei Arabia, la kermesse dedicata alla moda del Medio Oriente ha come obiettivo la promozione dei designer emergenti locali e internazionali e delle loro creazioni nei mercati di tutto il mondo. “L’industria della moda, solo in Italia, vale 74 miliardi di euro”, spiega Jacob Abrian, ceo dell’Arab Fashion Council. “I consumatori hanno nuove esigenze e una nuova concezione di stile, rappresentata dalla ready-couture, un ottimo compromesso tra prodotto commerciale e prodotto di fascia alta”. Numerose saranno le novità di questa edizione, partendo dai marchi protagonisti che presenteranno in passerella le proprie collezioni ready-couture per il prossimo autunno-inverno.

Dal mondo arabo: Jamal Taslaq (Palestina), Lamya Abedin (Uae), Hamda Al Fahim (Uae), Turk Jadallah (Ksa), Tiiya (Qatar) & Abed Mahfouz (Libano). Da New York: Sylvio Nyc. Dall’Italia: Cristiano Burani, Alberto Zambelli, Ultra Chic, Giada Curti, Laura Mancini. L’Arab Fashion Week vanterà anche la straordinaria partnership con l’e-commerce El Ilhaam (elilhaam.com), con sede a Dubai, che inserirà alcuni guest designer nel proprio circuito di shopping online. E i department store inglesi Selfridges selezioneranno alcuni dei marchi protagonisti della fashion week, per inserirli nella propria offerta di personal shopping. Per Mario Boselli, presidente onorario dell’Arab Fashion Council: “Tecnologia e innovazione, entrambi introdotti nella produzione e nella distribuzione dei capi, sono un valore aggiunto, aiutano i clienti e l’intero sistema.

Il nostro scopo principale è supervisionare le dinamiche di questi cambiamenti e assicurare un beneficio comune, per tutte le figure coinvolte”. Inoltre, durante la serata del 16 marzo, presso il Dubai Mall, si terrà per la prima volta Magik Kids, dedicata al mondo del kidswear, tra i protagonisti alcuni dei principali marchi italiani, come Miss Grant, Miss Blumarine e I Pinco Pallino. Il 18 marzo si terrà invece una cena di gala di beneficenza, AFC premierà l’industria della moda, da New York a Dubai, con dieci Fashion Trophy placcati in oro 21 carati, consegnati ai designer di maggior talento. Jiao Jian, presidente di Huawei consumer business Group Medio Oriente & Africa, dice che l’azienda “è pronta a spingersi oltre, attraverso la fusione di stile, eleganza, tecnologia  e la definizione di un nuovo termine: Fashion-ology, mondo che esploreremo in partnership con l’Arab Fashion Council”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.