Lista nozze: gioielli di marmo sulle nostre tavole

0
2908

Stupire gli ospiti delle vostre nozze con un regalo prezioso e duraturo? Magari un oggetto di design, unico e utile? Noi di Fables, come sempre, siamo alla ricerca di prestigio e originalità e questa volta abbiamo scovato una maison che realizza oggetti per la tavola, in prezioso marmo del monte Altissimo. Testimoni, invitati e persino le suocere rimarranno in silenzio, di fronte a tanta eleganza. Il marmo è da sempre uno dei materiali più usati a tavola e in cucina, per le sue caratteristiche di durevolezza, unicità e bellezza. Fra le novità di Luce di Carrara, brand dedicato al design contemporaneo di Henraux Spa, trovano posto una serie di oggetti, progettati da designer di fama internazionale, tra questi Michael Anastassiades, Paolo e Michela Baldessari, Alberto Meda, Francesco Meda, Lorenzo Damiani. Sono veri e propri pezzi unici, realizzati con i materiali lapidei più pregiati delle Apuane versiliesi, per un pubblico esigente, attento ai dettagli e all’eleganza delle forme.
Nella collezione Filo troviamo Filomena, un nome che rievoca le tavole generose e straordinarie e le magnifiche ricette dei dolci della tradizione italiana. Disegnata dai Baldessari, è una piccola alzatina per il centro tavola, che può trasformarsi in scultura e in vaso portafiori. Una sorta di quintessenza materica, un nastro di marmo che sfida le potenzialità espressive del materiale. La base è un gioco d’intrecci, che i designer usano con notevole gusto interpretativo, legandola al sottilissimo piatto di portata. Gli stessi hanno progettato anche una serie di vassoi, caratterizzati dall’idea di leggerezza, suggerita dalle ali sfinate dove lo spessore si riduce al minimo. Queste forme, realizzate con il filo sagomatore, diventano oggetti dalla “forma aperta”, una sorta di ala che posta in appoggio diventa un vassoio in marmo Statuarietto, dove il foro ovale nasce come maniglia, ma può diventare il supporto per una ciotola in legno.
Nella versione in Pietra di Stazzema, è inciso il calendario perpetuo, segno e decoro che dona un valore aggiunto: dodici scanalature orizzontali incrociano trentuno tagli verticali, per raccontare l’infinita età del marmo. Copernico e Keplero sono, invece, i vassoi e i sottobicchieri disegnati da Alberto Meda, designer di grande esperienza, che lascia parlare la materia, modellando il primo in una forma tonda e il secondo in quella ellittica. Sempre di Meda è Contengo, un vassoio con il corpo in marmo bianco dell’Altissimo e le ali in grigio Versilys, un oggetto da posizionare nell’ambiente living delle nostre tavole, ideale come portafrutta o per contenere i cibi più golosi. Beh! Ci auguriamo di essere invitati a un matrimonio, anche a ferragosto, dove riceveremo uno di questi oggetti come bomboniera. Altrimenti, inseriteli nella vostra lista di nozze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.