Bonus matrimonio 2024: cos’è e come ottenerlo

Per i giovani innamorati sposarsi diventa un sogno ma, con la vita sempre più cara e la corsa verso l’alto dei prezzi che non accennano a diminuire, questo passo risulta sempre più complicato. Poiché l’Italia è un paese che sta invecchiando, con le nascite ai minimi storici, da qualche anno il Governo ha deciso di introdurre nuovi bonus e agevolazioni per spingere i giovani a sposarsi. Se hai programmato il tuo matrimonio per il prossimo anno, devi allora informarti sulle agevolazioni garantite dal bonus matrimonio 2024.

In realtà non è ancora arrivata la proroga di questo bonus, ma tutto lascia pensare che sarà disponibile anche per l’anno futuro. Basandosi sulle agevolazioni previste negli anni passati, proviamo a dare tutte le informazioni utili per chi intende fruire di questo bonus.

Bonus matrimonio 2024: quali sono i requisiti?

Inizialmente il bonus matrimonio era destinato esclusivamente alle coppie che decidevano di sposarsi col rito religioso. Questa sorta di discriminazione aveva suscitato molte polemiche e così l’agevolazione è stata allargata anche alle coppie che si sposano col rito civile.

Il bonus però dovrebbe essere riservato solo alle coppie giovani, cioè under 35. Nella precedente misura inoltre entrambi gli sposi dovevano essere in possesso della cittadinanza italiana da almeno 10 anni e il matrimonio doveva celebrarsi in Italia. Questi requisiti con ogni probabilità saranno mantenuti anche nel bonus matrimonio 2024.

É prevista una maggiore flessibilità per quanto riguarda il reddito. Nel 2023 il bonus era destinato alle persone che nel 2022 avevano dichiarato un ISEE inferiore ai 23.000 euro e inferiore a 11.500 euro a persona. Si sta però pensando di estendere il bonus anche alle coppie con un reddito familiare fino a 40.000 euro, proprio per indurre i giovani a sposarsi.

Le opzioni che sta valutando il Governo

Come anticipato non c’è ancora nulla di ufficiale, ma possiamo ipotizzare quali saranno le agevolazioni che il Governo penserà di introdurre.

Tra gli incentivi in fase di valutazione c’è il bonus viaggio di nozze, introdotto nel 2021. Questa misura aiuta gli sposini a organizzare il loro viaggio di nozze da sogno e allo stesso tempo sostiene il turismo nazionale.

In precedenza questo bonus prevedeva un rimborso del 50% delle spese sostenute per la luna di miele, fino ad un massimo di 3.000 euro.

Potrebbe essere introdotto un nuovo bonus per le spose che decidono di acquistare un abito da sposa rigorosamente “made in Italy”, quindi prodotto in Italia. Il bonus potrebbe prevedere uno sconto per l’acquisto dell’abito nuziale o un rimborso per le spese. Anche questa misura è finalizzata a sostenere l’artigianato “made in Italy” che opera nel settore wedding.

Sempre più sposi stanno optando per matrimoni eco-friendly, adottando pratiche sostenibili come l’up-cycling o le bomboniere solidali. Per questo motivo il Governo potrebbe introdurre bonus per il matrimonio sostenibile, che prevede sconti sui servizi offerti da fornitori eco-friendly a tutela dell’ambiente e anche del portafogli.

Come fare domanda per il bonus matrimonio 2024?

Come richiedere il bonus matrimonio 2024? In passato si presentava una domanda all’Agenzia delle Entrate e questa modalità dovrebbe essere confermata anche per il 2024, ma non è da escludere che ci possano essere delle novità.

Da ricordare che il bonus è valido solo per le coppie che si sposano nell’anno in cui è in vigore. Questo significa che per usufruire del bonus matrimonio 2024 bisogna sposarsi entro la fine del 2024.

Questa misura sta risollevando il settore del wedding, uno dei più colpiti durante gli anni della pandemia. Bisogna infatti considerare che il matrimonio ha un grande indotto e stimola l’economia nazionale. Sono tantissimi i professionisti coinvolti in un evento del genere: fotografi, ristoratori, catering, fiorai ecc.

Tieni quindi gli occhi aperti su tutte le novità relative al bonus matrimonio, di cui si avrà sicuramente qualche notizia in più tra qualche mese.

Foto: Pixabay

Redazione
Giornalista pubblicista e copywriter, mi sono avvicinato al mondo del matrimonio dopo il mio “fatidico” sì nel 2017, approfondendo diversi aspetti come l’abbigliamento degli sposi, l’arredo dei tavoli ed il viaggio di nozze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here