CANTINE APERTE 2015, PER TUTTI I WINE LOVERS

Doppio appuntamento per Cantine Aperte 2015 del Movimento Turismo del Vino, in programma quest’anno dal 30 al 31 maggio in circa 730 aziende d’Italia. Per Lombardia, Toscana e Abruzzo l’appuntamento prosegue lunedì 1 e martedì 2 giugno, mentre le cantine calabresi riaprono le porte il 2 giugno. In programma visite in cantina, degustazioni, pranzi e cene con il vignaiolo, mostre, biciclettate, trekking tra i filari e percorsi didattici per i più piccoli. Ma anche momenti di relax all’aria aperta o sulla vinoterapia, pacchetti turistici creati ad hoc per l’ultimo weekend di maggio e la raccolta di tappi di sughero a sostegno dell’ambiente. Per gli appassionati di enoturismo e fotografia mobile continua inoltre, durante Cantine Aperte, il contest fotografico su Instagram, #bevicosavedi, che mette al centro i paesaggi italiani. Il challenge, in collaborazione con Instagramers Italia, si concluderà il 22 luglio e premierà le 5 foto migliori in occasione di Calici di Stelle.
Per scoprire vini e annate introvabili in abbinamento alle eccellenze agroalimentari del territorio, basta fare un salto dai produttori MTV toscani che quest’anno propongono assaggi sotto il tema “Vini e cibi rari”. Per chi preferisce invece ricette a km zero o specialità gastronomiche come il Jambon de Bosses, il Lard d’Arnad, la Fontina e la Toma di Gressoney tocca andare in Valle d’Aosta. Anche gli enoturisti del Lazio, guidati tra botti e gallerie, scopriranno i vini aziendali abbinati alla gastronomia regionale. E se in Emilia Romagna vini e cibi del territorio si abbinano ai racconti dei vignaioli e al ricordo di Veronelli, in Sicilia i banchi d’assaggio vanno a braccetto con show cooking, musica live e itinerari naturalistici. In Umbria c’è spazio per gare tra i fornelli, abbinamenti tra erbe spontanee e vini naturali e incontri di approfondimento legati al tema di Expo2015. In Trentino-Alto Adige si stappano bottiglie a colpi di sciabolate, mentre in Veneto si potranno ammirare gioielli realizzati con foglie raccolte nei vigneti.
Musiche popolari e presentazioni letterarie fanno da sfondo alle degustazioni nelle cantine del Molise. Pic nic tra i filari, laboratori didattici del gusto e mercati di produttori locali (a cura di Slow Food Campania) sono invece le proposte di MTV Campania che accoglie i visitatori sulle pendici del Vesuvio, nell’entroterra irpino come nel verde Sannio e lungo le coste. Scorci suggestivi attendono i wine lover pure in Sardegna, in Piemonte, tra antiche abitazioni scavate nella roccia e cantine medievali, e in Basilicata nella cornice di Matera. In Friuli Venezia Giulia si punta su arte, danza e auto di lusso in provincia di Udine. Quattro ruote protagoniste pure nelle Marche – tra escursioni in fuoristrada tra i vigneti e mostre di veicoli d’epoca – e in Lombardia, con il raduno delle 500 e le passeggiate in quad e miniquad. In regione l’appuntamento è anche formato famiglia con Cantine Aperte Junior: un ricco programma di iniziative per i più piccoli, tra racconti e attività ludico-didattiche. Sul fronte della beneficenza, le cantine abruzzesimarchigiane, umbre friulane devolveranno parte delle vendite dei calici a centri, associazioni, onlus e organizzazioni umanitarie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.