Matrimonio con pochi invitati: come organizzarlo al meglio

Il matrimonio con pochi invitati, almeno per il momento, rappresenta più una necessità che una scelta. Il Covid-19 ha purtroppo imposto molte restrizioni, alle quali bisogna attenersi. Tuttavia da ogni crisi nasce un’opportunità, quindi devi essere brava a cogliere la palla al balzo e sfruttare questa particolare contingenza per organizzare una cerimonia elegante e raffinata all’insegna del risparmio, ma senza privarti di nulla.

Nei seguenti paragrafi ti spiego come scegliere adeguatamente la location, come sistemare i tavoli e come risvegliare le emozioni sensoriali degli invitati con soluzioni innovative ed estremamente ricercate.

Matrimonio con pochi invitati: come scegliere la location?

Per prima cosa partiamo dalla scelta della location. Un locale molto ampio risulterebbe eccessivamente dispersivo, mentre aree affollate non darebbero quell’idea di charme ed eleganza che è invece richiesto in un matrimonio.

Come risolvere questo dilemma? Innanzitutto devi trovare un giusto equilibrio tra spazi interni ed esterni e suddividerli oculatamente.

Se i tuoi invitati sono davvero molto esigui e superano di poco la decina di persone, puoi prendere seriamente in considerazione una location privata o di tua proprietà. Una villetta con giardino, una casetta in campagna o una baita in montagna sarebbero la scelta ideale.

Per dare un po’ di brio e ricercatezza all’ambiente puoi noleggiare decorazioni ed arredi, ottenendo comunque un effetto wow ma senza spendere una fortuna.

Se sei particolarmente affezionata ad una location, come un castello medievale o un ristorante che affaccia sul lago o sul mare, puoi richiedere al titolare della struttura la possibilità di utilizzare una sola area per l’allestimento del banchetto e per il ricevimento.

In questo modo puoi coronare il sogno di sposarti nella location che hai sempre desiderato, senza però creare quell’antipatico effetto “eco” che si verificherebbe in spazi molto ampi.

La predisposizione dei tavoli

Un altro argomento delicato da valutare con attenzione è la disposizione dei tavoli, che caratterizza fortemente lo stile di un matrimonio.

I tavoli vanno posizionati in maniera strategica per occupare sapientemente ogni angolo e non lasciare anti-estetici spazi vuoti, sia per l’impatto visivo sia per le foto ed i video.

La predisposizione deve essere organizzata in modo tale da favorire il dialogo e la convivialità tra gli invitati.

Se i tuoi ospiti non sono molti, puoi optare per una lunga tavolata imperiale, aggiungendo magari candelabri, candele, fiori o accessori che richiamano la natura. Molto dipende chiaramente dallo stile che hai scelto per la cerimonia.

Questa soluzione però potrebbe essere vietata dalla normativa anti-Covid. Se però hai intenzione di sposarti tra qualche mese, quando si spera le restrizioni si siano allentate, puoi prendere in considerazione questa opzione.

In alternativa puoi optare per i classici tavoli rotondi, opportunamente distanziati tra di loro, da 4 o 5 posti. Anche questa soluzione favorisce la convivialità, soprattutto per le persone più timide che non devono necessariamente stare al tavolo con invitati che non conoscono.

Il risveglio dei sensi

Per impreziosire il tuo “mini-matrimonio”, facendo in modo che passi comunque come un evento esclusivo destinato a restare impresso nella memoria dei tuoi ospiti, puoi adottare piccoli accorgimenti in grado di risvegliare i 5 sensi.

In primis il gusto. Punta su piatti di prima scelta e cibi emozionali, capaci di solleticare il palato degli ospiti e “coccolarli” con un servizio di classe. Se ci sono persone intolleranti, allergiche o celiache informati preventivamente, così da offrire loro piatti alternativi. Una carineria che sicuramente sarà apprezzata.

Per quanto riguarda la vista, stupisci i tuoi invitati con decorazioni dettagliate ed elementi in grado di esaltare gli spazi.

Di pari passo con la vista va il tatto, che può essere esaltato con materiali specifici come il legno grezzo, che richiama un’ambientazione rustica, o il marmo ed il velluto, sinonimo di ricercatezza e sopraffine eleganza.

Per stuzzicare l’olfatto punta su candele ed oli profumati, senza esagerare però, altrimenti rischiano di essere troppo invasivi.

Infine l’udito: allieta gli ospiti con una musica briosa, coinvolgente e soprattutto in linea con lo stile che hai scelto per le nozze.

Fonte foto: Pixabay

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.