Ecco i must per i matrimoni del 2019

0
22

Ecco i must per i matrimoni del 2019. Dall’abito da sposa ai gioielli, passando per la scenografia che ospiterà l’evento speciale e unico.

Abito da sposa d’ispirazione vintage

Jenny Packam 2019 - Dahlia
Jenny Packam 2019 – Dahlia

Leggerezza è la parola chiave per qualsiasi stile, anche negli abiti lineari d’ispirazione anni ‘20. Ritorna la mantella in tulle o in pizzo, che si abbina a silhouette semplificate nelle forme, ma arricchite da preziosi dettagli come frange, piume e paillettes. I modelli ispirati al passato sono abiti fluidi con scolli profondi a v, delineati da leggeri volant. Molti dettagli sono rimovibili: maniche, spalline, velette e sopragonne trasformano l’abito con un piccolo gesto. Curiosamente, oltre a quelli di Kate Middleton e di sua sorella Pippa, tra i modelli di abiti da sposa più richiesti di sempre, c’è anche quello indossato da Gina Lollobrigida nel film anni ’50, Torna a Settembre. È molto richiesto dalle future spose, perché realizzato in uno stile che mette d’accordo tutti. Ispira collezioni dal sapore romantico e delicato: corpetto tagliato a cuore, bustino stretto in vita, ampia gonna a corolla in seta, sovrapposizioni di tulle e ricami floreali.

Sposa star

marco&maria sposa 2019
marco&maria sposa 2019

Alle star dotate di grande fascino piace il gioco vedo-non-vedo. Per esaltare la femminilità della sposa, l’effetto nude o effetto tattoo si ottiene con il pizzo lavorato a intarsio e con effetto tridimensionale. Poi si posa su basi di tulle bianco o color carne e crea misteriose trasparenze. Il risultato è molto sofisticato, perfetto con abiti dalla linea a sirena, che fasciano la silhouette evidenziando la seduzione delle forme e attirando lo sguardo sulla schiena, molto spesso velata.

Colori abiti matrimonio 2019

Blumarine sposa 18 - 19
Blumarine sposa 18 – 19

Colori, il più richiesto dalle spose è sempre il bianco. Ma non datelo per scontato. Negli ultimi anni sono aumentate le richieste di abiti colorati per la regina delle nozze. Sempre più stilisti vestono la sposa con nuance pastello, come il rosa confetto o l’azzurro serenity, oppure con tinte piene come il rosso carminio, una nuance spesso usata anche per una seconda cerimonia. Esplosioni di colori anche per le invitate: abiti strutturati per chi preferisce un look più classico, o tagli moderni e divertenti per le più giovani, tutti dalle tonalità accese.

Boho, shabby o country chic?

Matrimonio boho chic all'aperto
Matrimonio boho chic all’aperto

Fiori e decori all’insegna del bohèmien, uno stile sempre più in voga. Lanciato con le nozze di Pippa Middleton, richiama elementi stilistici particolari e di grande effetto, che saltano all’occhio con la forza del colore oro, accostato a tocchi di viola, porpora, turchese e verde smeraldo. Di opposta visione ma sempre di tendenza è poi il matrimonio country chic, apprezzato dai futuri sposi che scelgono come location agriturismi dal sapore rustico o dalle dolci note shabby, per nozze dal fascino bucolico e campestre. Di particolare effetto, per questi matrimoni del 2019, è un ricevimento tra le vigne, dove il contatto con la natura è esaltato. Uno stile particolarmente amato dagli stranieri, ma anche dai futuri sposi italiani che, tra botti, oggetti vintage e dettagli dai colori tenui che richiamano la terra. Scelgono di ritornare alle proprie radici, per fuggire dal clamore di una società sempre più tecnologica.

I gioielli vengono dallo spazio

gioielli in Moissanite
gioielli in Moissanite

Non solo diamanti, per dire “per sempre” si può scegliere un gioiello la cui storia è legata a un meteorite, arrivato tanti anni fa sulla superficie terrestre, dando vita al Canyon Diablo in Arizona ancora oggi visitabile. Tra le novità in mostra a RomaSposa edizione d’autunno, i gioielli in Moissanite, una sostanza analizzata dai frammenti del corpo celeste alla fine del 1800 da Henri Moissan, premio Nobel per la chimica, e classificata nel 1904 come “carburo di silicio” o Moissanite, in onore del suo scopritore. Estremamente dura, resistente e mai vista prima, oggi è alternativa al diamante, con alcune differenze: oltre a essere più luminosa, grazie al suo alto indice di rifrazione, la Moissanite è meno costosa del diamante in quanto riprodotta sinteticamente ma sempre inalterabile nel tempo per la sua durezza, pari a 9,25 sulla scala di Mohs.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.