Roberto Cavalli collezione p/e 2015, audace e gipsy

Stratificata nei tessuti leggeri, con bande a stampa. Eclettica in multicolor fiorato. Nera o in total white, la donna Roberto Cavalli per la collezione p/e 2015. Un flashback che ci porta alla fine degli anni ’60 e agli inizi dei ’70. Il fascino che strilla la libertà da inibizioni e il gusto della scoperta, tipici del femminismo di quell’epoca. Sfila per contestare, e nel farlo, le lunghezze degli abiti alternano il corto estremo e scollato a quello strisciante e malizioso. L’esperienza attinge alla cultura hippie, in cui, le trasparenze dei vestiti si bagnano con la torrida atmosfera estiva. Una raffinata gipsy ostenta sicurezza, mentre affaccia lo sguardo, dalle tende della sua roulotte. Nutre il cuore in segreto, con versi di poesie e trasgressioni giovanili.

È  una lotta impari, quella affrontata da queste ragazze. La vittoria si ottiene a suon di organza di seta, macramé o con il lurex, il raso e la pelle di rettile o alligatore. L’andatura si sviluppa in abiti svasati per i corti, e affusolati o rinascimentali, per i lunghi. Un look sui generis, perfetto per abiti da cerimonia strange luxury, si avvale delle piume che si accigliano su una minigonna o infittiscono un gonnellone, per diventare il dettaglio delle maniche di una blusa. Decisivo, come sempre, il denim destroyed, da indossare con camicie bianche, soft touch. Plissettature, apostrofi di una sonata folk, agitano il movimento delle mini in pelle, che si affidano anche a pannellature in rettile, con inserti di chiffon trasparente e ammaliano, nell’unità dei tailleur con giacca e gonna sopra al ginocchio.

Il bianco si affida alle lavorazioni dei ricami di broderie anglaise, tanto amate dallo stilista Cavalli, per ricercati abiti tunica che contemplano svogliatamente l’aristocrazia, dall’alto di nastri annodati al collo. Roberto Cavalli nella collezione p/e 2015 ha scelto il nero, in prevalenza officiato dal glitter. Per la sera, la decorazione si impreziosisce con lo sfolgorio di cristalli. Scivola tra gli incanti felini delle stampe animalier, leopardato e zebrato. L’assalto alla banca dei colori ha come bottino, oltre i toni già elencati, l’arancione, il giallo zafferano, verde e il blu. I sandali, rigorosamente platform, accompagnano pochette ripiegate di pelle laminato effetto cocco, o rivestimenti preziosi come la pelliccia.

Raffaella Maffei
Sono una wedding-addicted. Coltivo la mia passione per la scrittura e il giornalismo, da quando ho imparato a scrivere le vocali. Ho collaborato con numerosi quotidiani e riviste nazionali e locali, testate online e con alcune trasmissioni di La7, Rai e Mediaset. Ho lavorato come ghostwriter e per il cinema. Porto addosso le storie raccolte durante gli anni in cui mi occupavo del welfare italiano, il terzo settore, dove i sogni e i desideri sono rivolti solo alla sopravvivenza. Poi, ho conosciuto coppie di novelli sposi anche nei campi profughi... Amor omnia vincit!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.