GIANNI AVINO: ARTISTA DEL WEDDING MAKE UP

Gianni Avino è un visagista e truccatore: un artista del make up da trentadue anni. Ha alle spalle successi nella moda e nello spettacolo. Dal 1989 gestisce l’atelier Narciso nel napoletano, a San Giuseppe Vesuviano. Si prende cura delle sue spose, studiandone il trucco nei minimi particolari. Tiene a sottolineare di essere visagista, non solo truccatore. “Il mio è un lavoro dietro le quinte – dice -, inizia molto tempo prima del fatidico sì. Incontro le mie spose periodicamente, almeno ogni quindici giorni, per preparare al meglio la pelle, sana e trasparente. La mia è una sposa luminosa, ma non lucida, fresca e semplice, dagli occhi intensi”.
Riesce a capire al primo sguardo come valorizzare la donna che ha di fronte?
Quando incontro una ragazza, una sposa, la mia immaginazione corre subito a quel giorno, anche se poi è fondamentale conoscerla e intraprendere insieme un percorso di preparazione. Con ragazze giovani dalla pelle pulita e fresca, basta poco, vedi le top model. Le più belle che ho incontrato sfilano per Giorgio Armani.
Allora, solo le donne belle possono incantare?
Assolutamente no! Conta di più essere innamorati di se stessi, che la bellezza in sé: avere una sicurezza interiore, per poi trasmetterla.
Ha lavorato con donne dello spettacolo, ne ricorda qualcuna in particolare?
Mi è sempre piaciuta Anna Tatangelo, è una persona estremamente educata. L’ho incontrata molte volte, lei arriva, si siede e si fa truccare sempre solo gli occhi. Ricordo anche Victoria Silversted, abbiamo lavorato durante un servizio fotografico a Roma, l’ho truccata in pochissimo tempo e lei è davvero bella.
Come si svolge la preparazione al wedding make up?
A me piace prima di tutto far sì che la pelle sia sana, è importante lavorare su una pelle preparata, non posso truccare una persona che non è in uno stato ottimale, per affrontare e sopportare un trucco. Il wedding make up ha bisogno della giusta base, deve durare il tempo che noi vogliamo. Soprattutto il giorno del matrimonio.
Le capita spesso di assecondare i desideri delle spose, anche se le chiedono un trucco non adatto?
Faccio finta! Ascolto molto. Do consigli sul look in generale, cerco di vedere la situazione in modo globale, le porto su quello che voglio, ma senza contrastare il loro stile. Il nostro diventa un rapporto privilegiato, il giorno delle nozze entrerò nelle loro case, nella loro intimità.
Dove ha studiato?
La prima scuola di estetica l’ho frequentata a Napoli, ma i miei veri maestri sono stati il visagista Pascal di Bari e Romualdo Priore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.